01 agosto 2019

Cambio dell’indice di riferimento degli Amundi ETF azionari SRI

Le modifiche sono volte a migliorare la diversificazione dei panieri sottostanti, ovvero gli indici MSCI SRI focalizzati sulle regioni Usa, Europe, World ed Emerging Markets, ponendo un limite massimo di concentrazione per ciascun titolo del 5%

Per aumentare la diversificazione e per prendere in considerazione i bisogni dei suoi clienti, Amundi ETF ha deciso di procedere alla modifica dell’indice di riferimento di quattro Etf azionari SRI, in data 28 agosto 2019.
L’indice di riferimento di ciascun Etf sarà sostituito dalla una versione dell’indice che prevede una soglia di ponderazione del 5% per ogni titolo, allo scopo di ridurre la concentrazione del portafoglio.
I nuovi indici Msci SRI 5% Issuer Capped consentono di esporsi alle azioni di aziende di grande e media capitalizzazione con un rating ambientale, sociale e di governance (ESG) eccellente. Gli indici si basano sulla serie di indici MSCI SRI, cui si aggiunge una soglia di ponderazione del 5% massimo per titolo detenuto nel portafoglio.

Dal prossimo 28 agosto, pertanto, l’indice di riferimento di Amundi Index Msci World Sri Ucits Etf (Isin: LU1861134382) diventerà l’indice Msci World SRI 5% Issuer Capped Total Return Net (Ticker Bloomberg: M1CXUBM).
L’indice di riferimento di Amundi Index Msci Europe Sri Ucits Etf (Isin: LU1861137484) diventerà l’indice Msci Europe Sri 5% Issuer Capped Total Return Net (Ticker Bloomberg: NE725715).
L’indice di riferimento di Amundi Index Msci Usa Sri Ucits Etf (Isin: LU1861136247) diventerà l’indice Msci Usa Sri 5% Issuer Capped Total Return Net (Ticker Bloomberg: M1CXUBP).
L’indice di riferimento di Amundi Index Msci Emerging Markets Sri Ucits Etf (Isin: LU1861138961) diventerà l’indice Msci Emerging Markets Sri 5% Issuer Capped Total Return Net (Ticker Bloomberg: M1EMSI5R).
Le altre caratteristiche degli Etf resteranno immutate.